itFrosinone

pubbliredazionale LO SAPEVI CHE USI E COSTUMI

Anello di fidanzamento ideale? Per molte è nell’aria

Anello di fidanzamento ideale - ragazza mostra l'anello
Articolo promozionale

Anello di fidanzamento ideale, eccolo! In questi giorni molte donne di tutte le età saranno in dolce e gongolante trepidazione. Se a Natale non è arrivato il “brillocco”, avranno ripreso a fare passeggiate con il partner davanti alle vetrine più belle, attaccandosi come gechi e sospirando. Aspiranti fidanzate in attesa di stapare la bottiglia!

Anello di fidanzamento ideale

L’uomo poi, se è cotto al punto giusto, sdilinquito e preso come un cefalo nel retino dell’amore; striscerà, ma solo la sua carta di credito per l’agognato anello. L’anello come promessa, accontenta quel rassicurante rituale, tanto caro a molte fanciulle. Secondo la leggenda, la storia del famoso anello ha inizio con gli antichi egizi, che probabilmente regalavano un anello alla donna prescelta. Lo facevano per dimostrarle la volontà di creare un nucleo familiare.

Anello di fidanzamento ideale - foto di Richiesta Di Matrimonio

La tradizione però si è consolidata storicamente nell’epoca degli antichi romani. Alla sposa si davano due anelli; uno di ferro e uno d’oro, da portare rispettivamente in casa e in pubblico. Anche la scelta dell’anulare come dito d’elezione è riconducibile a questo periodo storico. Aulo Gellio con la sua opera Noctes Atticae, diffuse la credenza che l’anulare contenesse la vena amoris; una vena collegata al cuore.

Anello di fidanzamento migliore

In un passato remoto, in molte civiltà, gli aspiranti fidanzati offrivano una mela alla ragazza scelta come dichiarazione d’amore. Mentre l’anello era un dono più impegnativo, simbolo della promessa di matrimonio. Per i Visigoti e i Germani, ad esempio, aveva proprio valore di contratto nuziale. Nel Medioevo invece, sappiamo che Papa Niccolò I in una lettera a Boris di Bulgaria; raccontava di come le giovani nella chiesa cattolica ricevessero un anello di fidanzamento dal promesso sposo.

Anello di fidanzamento ideale - Anello Al Dito di lei

Né è passata d’acqua sotto i ponti e tra varie fogge e tradizioni di ogni paese, siamo giunti all’introduzione dei diamanti. Come diceva Marilyn, sembra siano “i migliori amici delle donne”. Chissà, forse collezionando anelli, si può arrivare a un bel “tesoretto” niente male per i tempi di magra. Comunque, è nel 1477 che i diamanti fanno la prima entrata in scena. L’Arciduca Massimiliano d’Asburgo dona a Maria di Borgogna un anello con diamante.

Un diamante è per sempre

La tradizione si fortifica così diventando una tappa fissa nell’iter del processo matrimoniale. Dalla fine del 1800, la produzione mondiale di diamanti diventa massiccia. Anche chi aveva origini più umili, poteva permettersi pietre preziose in occasione della proposta. Questa usanza reale è rimasta viva nei secoli, e regalare un solitario è diventato quasi una tappa fissa nel cammino del matrimonio.

Anello di fidanzamento ideale - Solitario classico

Oggi, circa il 70% delle future spose riceve un diamante come anello di fidanzamento. Ma attenzione, la tradizione vuole che porti sfortuna comprare nello stesso momento l’anello di fidanzamento e le fedi nuziali. In caso di rottura del fidanzamento, l’etichetta vorrebbe la restituzione reciproca dei doni e delle lettere. Però, se è l’uomo a rompere il rapporto, alla donna è concesso di tenere l’anello; anche se molte in quel caso vogliono liberarsene. Gli anelli di fidanzamento più classici sono il solitario, la riviera con piccoli brillanti o il “trilogy”.

Significato delle pietre preziose

Quest’ultimo è composto da tre diamanti simbolo di “ieri, oggi e domani insieme”. Tuttavia ogni donna ha un proprio ideale. Alcuni uomini particolarmente romantici e attenti, sanno che sono però tante le pietre preziose da far incastonare. Ognuna è legata ad un significato differente. Da sempre è noto che le pietre racchiudono dei messaggi unici e profondi. Proprio questo simbolismo può guidare il futuro sposo nella scelta della gemma da far incastonare nell’anello di fidanzamento. Un diamante significa durata e solidità. Il rubino trasmette un amore ardente. Lo zaffiro riconduce alla fedeltà e lo smeraldo significa speranza. L’acquamarina simboleggia un matrimonio duraturo e felice, mentre il berillio, evoca la forza del legame d’amore. Infine l’opale evoca amore sincero.

Anello di fidanzamento ideale? Per molte è nell’aria ultima modifica: 2021-02-09T08:00:00+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x