I FRUSINATI RACCONTANO FROSINONE

itFrosinone

covid LO SAPEVI CHE

Cani anti #Covid-19 che fiutano e risconoscono il virus

Cani anti #Covid-19 - immagine di Labrador

Cani anti #Covid-19? Al riguardo, all’estero, alcuni centri di ricerca stanno addestrando il migliore amico dell’uomo per identificare il virus attraverso l’olfatto. Già sapevamo che quando si ha una malattia, l’odore del corpo cambia, e i cani possono fiutare varie malattie e sentire in anticipo criticità come attacchi epilettici e non solo.

Cani anti #Covid-19

Alcuni cani addestrati, sembra siano in grado riconoscere i casi di covid e addirittura individuare gli asintomatici, con una certa precisione. La sperimentazione in alcuni paesi è molto avanti. Già da ora, si fa un test con gli amici a quattro zampe in Finlandia. I passeggeri in transito all’aeroporto di Helsinki, possono sottoporsi ai controlli anti #Covid in due modi. Possono scegliere  un test molto meno invasivo e piuttosto veloce, rispetto al classico tampone.

Cani anti #Covid-19 - Cane e la sua padrona

Ci sono quattro cani che mettono in campo il loro particolare fiuto sviluppato. Si tratta di un programma di sperimentazione dell’Università di Helsinki che vuole appurare l’attendibilità del fiuto canino nell’individuare il #Covid-19. Se la sperimentazione avesse buon esito, i quadrupedi, potrebbero fa parte di uno screening abituale. Fino ad ora i risultati sono incoraggianti. Il test è piuttosto veloce, infatti, dura circa un minuto.

Cani anti #Covid-19 e cani antidroga

Si fornisce ai viaggiatori una salvietta, con cui devono asciugarsi il sudore del collo. La salvietta si ripone dentro una scatola, che a sua volta la si posiziona dietro una parete scura. La scatola è accanto ad altre sostanze odorose che fanno parte del test. Solo ora entrano in campo i quattro cani. Se il campione appartiene a un passeggero affetto da #covid-19, il fiuto del cane se ne accorge in una decina di secondi. L’animale inizia a guaire, indicando o strofinando le zampette sulla parete.

Cani anti #Covid-19 -  immagine di  Coronavirus

Invece se il “test” è negativo, in cane non reagisce. Se tutto dovesse procedere come sembra, i cani potrebbero costituire un valido aiuto per test rapidi ed efficaci. Fino ad ora, la “squadra canina” ha fiutato il virus nel 100% dei casi annusati. Non solo, ma si individuano anche i casi asintomatici. Una simile attività sarebbe ideale in campo locale.

Saliva infettata da SARS-CoV-2

Quindi i cani fiutano la malattia in una fase ancora più precoce rispetto ai tamponi analizzati con la tecnica della PCR. Al cane bastano 10-100 molecole contro le 18 milioni necessarie di solito per il tampone. La cosa non dovrebbe stupire, dopo tutto, l’olfatto canino che negli aeroporti viene già usato per sniffare la presenza di esplosivi, droghe e materiali di contrabbando. Inoltre il cane può individuare casi di diabete, malaria e anche alcuni tipi di cancro.

Cani anti #Covid-19 - Cane Anti Covid 19 che tende l'orecchio

Durante la pandemia, agli scienziati è quindi venuta l’idea di provare ad addestrare i quadrupedi a riconoscere l’infezione da CoViD-19. Da uno studio recente, sappiamo anche che la fragranza corporea di chi è affetto da CoViD-19 cambia, quindi per questo i cani potrebbero percepirla bene. Se la sperimentazione andrà a buon fine, si potrebbe velocizzare molte procedure, abituando gli animali a fiutare sudore e urina dei pazienti potenziali contagiati.

Sperimentazione aeroporto di Helsinki

I cani, al momento, dopo un training di una settimana, distinguono i campioni di saliva infettata da SARS-CoV-2 con un’accuratezza del 94%. Diversi gruppi di scienziati stanno cercando di capire se le persone affette da #Covid emettano un odore riconoscibile, cosa che al momento sembra evidente, visti i risultati. Tra l’altro, accade a chi soffre di altre malattie, come il Parkinson. Altri esperimenti simili a quello di Helsinki, sono in corso anche in Francia, Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna e Dubai. Certamente non possiamo pensare che questo divenga il metodo di screening principale; tuttavia potrebbe semplificare le cose in futuro nei contesti affollati e file interminabili che si stanno creando quotidianamente.

Cani anti #Covid-19 che fiutano e risconoscono il virus ultima modifica: 2020-11-04T08:00:21+01:00 da Redazione
To Top