I FRUSINATI RACCONTANO FROSINONE

itFrosinone

pubbliredazionale NATURA PAESAGGI

Capo Fiume, trekking dove sgorgano le sorgenti

Capo Fiume - Trekking nella natura
Articolo promozionale

Capo Fiume ecco l’escursione alle sorgenti! Da Fiuggi o Frosinone si sale verso Collepardo, per raggiungere la Certosa di Trisulti a 6,5 km. Proseguendo, lasciando sulla destra la certosa, si scende nel fondovalle. Dopo circa 2 km si giunge ad un ponte, proprio sul fondo del vallone. Bella, impervia ma piacevole, la passeggiata alla sorgente più ricca di acqua dei Monti Ernici attende impagabile e suggestiva, ma attenti al sole!

Capo Fiume

Si tenga presente che questo punto si può raggiungere anche da Veroli, lasciando sulla destra la carrozzabile per Prato di Campoli; e proseguendo per Collepardo fino al ponte. Poi si prosegue a piedi verso il vallone dopo aver scavalcato una recinzione, una scaletta metallica. L’escursione è percorribile costeggiando o attraversando il fiume.

Capo Fiume - Acqua Di Fonte gorgogliante

Occorreranno scarpe adatte, equipaggiamento e tutte le precauzioni del caso. L’itinerario fino a Capo Fiume si svolge interamente nell’alveo del torrente, quindi portate un cambio. Si attraverserà il torrente in più punti; ed è bene affidarsi ad una guida o affrontare il cammino solo se si è esperti. Il sentiero s’interrompe notando i sassi allineati che tagliano l’alveo del torrente; permettendo l’attraversamento. Dopo qualche centinaio di metri, superata una collinetta d’erba, la valle si stringe. Il sentiero s’inoltra tra strapiombanti pareti rocciose, in un paesaggio naturalistico meraviglioso.

Capo Fiume e le sorgenti

Siamo a “Le strette”, dove il percorso si snoda in una profonda incisione, superando rocce decrescenti. Alla fine della discesa il sentiero costeggia il corso del fiume dove possiamo ammirare una serie di cascate bellissime. Raggiunto il fiume, nel punto più bello dell’escursione, il torrente passa sotto un arco naturale, e salta con una cascata fragorosa in una gorgogliante e fresca pozza spumeggiante. Poi il sentiero corre nei pressi di una presa d’acqua; su una serie di muretti di contenimento. Superandoli, la valle inizia di nuovo ad allargarsi.

Capo Fiume - Piedi Nel Ruscello fresco

Si entra così lentamente nella Valle del Fiume e poi  si allarga ulteriormente; proseguendo  sul comodo sentiero sempre alla sinistra del fiume. Circa 15 minuti dopo esserci lasciati alle spalle l’arco naturale, il torrente ha perso la fragorosità delle rapide; trasformandosi in un corso d’acqua calmo e piacevole. Poco meno di dieci minuti di passeggiata piacevole ed eccoci alle Sorgenti.

Escursioni in Ciociaria

Siamo nei pressi della sorgente di Capo Fiume. L’acqua della sorgente, infatti, sgorga da numerose fessure che si trovano alla base di alcune rocce poste in prossimità del bosco. L’area è spettacolare e vale la scarpinata. Poi, lasciata la fonte si prosegue, e dopo circa 200 metri s’incontra la sterrata proveniente da San Nicola.

Capo Fiume - Ruscello gorgogliante

Si continua quindi ancora in salita lungo la sterrata, superando un tornante, ed ad un secondo tornante il percorso cambia direzione volgendo a sud. Attraversato il fosso della Valle Morina la sterrata ci porta in località Cerreto. Questo è il punto più alto dell’escursione, dove incontriamo un fontanile, un capanno, e più in alto un crocefisso. Orbene, ora la sterrata inizia e scendere, superando il Fosso Bacciano, giungendo, superate le Case Sasircia, all’ex Convento di San Nicola. Da qui, dopo pochi metri, s’incrocia la strada Veroli – Collepardo.

Escursioni nel Lazio

Proseguendo a piedi lungo la strada asfaltata, dopo circa un centinaio di metri, sulla sinistra un sentiero consente d’accorciare il percorso. S’imbocca quindi il sentiero, poi di nuovo la strada che va attraversata, proseguendo sul sentiero. Infine, si esce sulla carrozzabile in discesa, che si dovrà percorrere per circa 200 metri, fino al parcheggio. Da considerare, inoltre, la vicinanza con il “cuore” della Valle dell’Inferno; il rifugio “Pietra Acquara” raggiungibile in circa 1 ora e mezza. Per la gita, da Frosinone si percorrono Km 31, S.S nr.155 direzione Fiuggi – bivio per Collepardo – Certosa di Trisulti – Ponte dei Santi. Da Fiuggi invece Km. 31, S.S nr. 155 direzione Frosinone – bivio per Collepardo Certosa di Trisulti – Ponte dei Santi

Capo Fiume, trekking dove sgorgano le sorgenti ultima modifica: 2020-07-08T07:00:00+02:00 da Redazione
To Top