itFrosinone

pubbliredazionale MITI E LEGGENDE USI E COSTUMI

Championnet innamorato ci parla di quell’amore ciociaro

Championnet innamorato - Jeanne Etienne Championnet
Articolo promozionale

Championnet innamorato, si aggira da secoli tra i vicoli più antichi del centro storico. Libero dalla “Grande Armata”, affrancato dalle smanie di conquista Napoleoniche e ciociaro d’adozione.

Championnet innamorato

Il “generale” con la sua giubba, è da secoli il protagonista della “Radeca”, ovvero del Carnevale storico frusinate. Feticcio, portato in trionfo, in una processione pagana; un corteo festante lo idolatra, mentre scorre la fiumana di gente. Ogni anno il vino, la foglia d’agave e i “fini fini”, sono parte di un rituale.

Championnet innamorato  - il corteo della Radeca

Tuttavia quest’anno, la pandemia e le limitazioni, renderanno effimero il Carnevale; una festa di cui avremmo tanto bisogno, ma solo rimandata. Malinconico, il generale, dopo il tramonto, ciò che resta del suo fantasma, piange, emettendo un lamento intriso di dolore. Frosinone lo ama, lo evoca, lo cerca e quest’anno, il suo spirito resterà chiuso dietro qualche vecchio portone. Noi lo abbiamo trovato, seguendo quel lamento, così come lo cercammo l’anno scorso. Ci aveva raccontato la sua vita, ma forse non ci aveva detto tutto.

Championnet innamorato, più pallido del solito, quanto è dura per lei rinunciare alla Radeca?

Piango per la mia terra d’adozione. Io, francese, appartengo a Frosinone, al “Rione Giardino” e vedere i ciociari tristi, mi spezza il cuore. Sono morto cento volte, portandomi dietro tra il vino e il fuoco la purificazione di ogni dolore. Mi amano e io amo loro. Vorrei regalargli ancora una volta la goliardica festa, ma ahimè non posso, “mon Dieu, mon coeur”.

Championnet, lei piange, ma dice che qui è sempre stato felice, eppure il suo fantoccio viene arso, quindi come?

Il mio fantoccio deve ardere nel fuoco e con le fiamme brucia ogni tristezza, ogni dolore, è una catarsi. Sì, qui sono stato felice. Ora sono un fantasma, ma in vita qui ho amato e sono stato riamato. Erano tempi di guerra. Nella mia Patria era scorso sangue, e anche qui, però quel mattino al fiume, accadde qualcosa che non dimenticherò mai. Questa giubba mi soffocava, scesi dal cavallo per rinfrescarmi e fu allora che la vidi.

Championnet innamorato  - La bella Ciociara

Più a valle, stava piegando il bucato asciugato al sole per metterlo in una cesta. Rimasi ad osservarla a lungo senza avvicinarmi. Si sciolse i lunghi capelli scuri, mai visti così belli. Le carni bianche, occhi nerissimi, grandi e ardenti come tizzoni. Bella come un dipinto, con una bocca sottile un po’ arricciata. Al sole le brillavano alle orecchie, dei piccoli cerchietti d’oro e forse in un solo istante m’innamorai.

Quindi generale scoppiò la passione con una donna ciociara?

L’avevo osservata così a lungo e così intensamente, che infine si voltò di scatto, mi sorrise e la trovai ancora più bella. Mi avvicinai lentamente, non conoscevo la lingua e le sorrisi.

Championnet innamorato - Piazza Garibaldi

Io ero il nemico, l’unica cosa che non volevo essere. Avvicinandomi di più, vidi quegli occhi neri ancora più belli, e io francese, biondo con sguardo ceruleo, caddi subito in quell’incanto di ragazza. Si chiamava Anna, era la figlia di un maniscalco. Sentivo il suo cuore battere forte e il mio ancora di più. Non avevo mai provato prima di allora un trasporto così grande.

Quindi Championnet per questo il suo spirito resta a Frosinone, per amore?

Quell’amore durò qualche tempo. Pensai anche di portare via con me in Francia la mia Anna. Lei che era promessa ad un ragazzo che non amava, forse mi avrebbe seguito. C’incontravamo con grande prudenza. Eravamo molto innamorati e talvolta poco prudenti. Ricordo quelle notti in cui facevamo il bagno alla cascata dello “schioppo”; un sogno che resta nel mio cuore. Poi le carte della storia si sono rovesciate, una brutta febbre mi portò via per sempre la mia bella Anna e io lasciai Frosinone, ma solo con il corpo. Qui, nella giubba conservo ancora uno dei suoi orecchini, che quel giorno vidi luccicare al sole. Il mio spirito è qui e cerco ancora tra i vicoli di rivedere il mio amore.

Championnet innamorato ci parla di quell’amore ciociaro ultima modifica: 2021-02-13T09:00:00+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x