CIBO TRADIZIONI

Dolci ciociari natalizi, una girandola di ghiottonerie per le feste!

Mercatini Di Natale

Dolci ciociari natalizi, sono davvero tanti e costituiscono un patrimonio incredibile. Alcuni sono molto antichi, anche di secoli e in ogni paese, come un presepe in cui brillano le luminarie, nelle cucine, il dolce tipico natalizio fa subito allegria. Ogni località ha il suo dolce tipico, che fa subito festa, famiglia, amore e riporta all’infanzia. Un tempo questi dolci natalizi ciociari si preparavano solo in casa, ma oggi si possono trovare un po’ dappertutto. Tuttavia come spesso accade, i dolci natalizi ciociari fatti in casa, sono i migliori!

Dolci tipici ciociari di Natale, una serie infinita!

Basta pensare alle uova stregate di Arpino, che sembrano sode, ma assaggiandole ci si rende conto che si tratta di dolcetti farciti. La ricetta è segretissima quanto prelibata! Il Panfrutto di Ferentino, la cui ricetta è altrettanto custodita gelosamente, è un dolce che spopola in assoluto durante le feste; servito con burro, cioccolato fondente miele, zucchero, uova e lievito, oli essenziali e agrumi pregiati, infusione di bergamotto lo rendono davvero unico!

 

dolci ciociari natalizi - casetta

La ricetta di questo dolce natalizio è nota dal 1800, ha un retrogusto agrodolce, e fa tanto Natale. Quasi leggendario è il Panpepato d’Anagni, un altro dolce natalizio tipicamente ciociaro. La ricetta è mutata nel tempo, tuttavia mandorle, uvetta, noci, pinoli, nocciole tritate, cioccolato, canditi, cannella, noce moscata, compiono la magia! L’incanto si compie con pepe nero di qualità, miele ed è subito festa! L’impasto è amalgamato con farina doppio zero, suddiviso in panetti messi in forno a 180°C.

Dolci tipici ciociari di Natale da Guarcino a Ferentino!

I mostaccioli sono molto amati nella provincia di Frosinone e preparati soprattutto a Natale. Sono impastati con farina di noci, cosa alquanto particolare, ricoperti con glassa di cioccolato, e tagliati tassativamente a forma di rombo. Altro dolce tipicamente natalizio è il Serpentone di Guarcino di origini antiche precristiane, che oggi attraverso i secoli rappresenta il Natale.

dolci ciociari natalizi - dolcetto

Esso consiste in una sfoglia di pasta sottile arrotolata su se stessa che custodisce una farcia dolce. La ricetta somiglia all’impasto del panpepato, tuttavia, molto più raffinata, infatti, la farcitura di frutta candita e secca deve essere tritata finemente e amalgamata a lungo. L’impasto moderno che prevede anche il cioccolato, deve presentarsi assolutamente morbidissimo. Il dolce cotto in forno con la tipica forma di serpente, oggi rappresenta a Ferentino il Natale tradizionale più tipico.

I Torroncini di pasta reale di Alvito

In Ciociaria, un’altra leccornia è rappresentata dai torroncini in pasta reale di Alvito. Il torrone è da secoli segno di abbondanza e festa! Ad Alvito il torrone è il re del Natale, e si prepara da secoli con una ricetta del tutto autoctona da circa trecento anni. Si tratta di un genere di torrone morbido, caratterizzato da una pregiata pasta di mandorle, canditi e il tutto è ricoperto da una glassa bianca. dolci ciociari natalizi - torroncini

La versione contemporanea va per la maggiore, ma la glassa ha lasciato il posto anche ad un cioccolato fondente aromatizzato spesso all’arancia. Nei negozi specializzati, a Natale si trova il classico con glassa, con pasta reale e il croccantino. Oltre alla copertura tradizionale, si trova anche nella variante con pistacchi, bergamotto, cacao, canditi, pinoli, rum. Gli aromi e le fragranze, durante le feste si diffondono nelle strade tra le luminarie e il Natale si sente davvero! 

I canascionetti di Supino

In Ciociaria, a Supino per l’appunto, non è Natale se non ci sono i “canascionetti”, senza dubbio tra i dolci più noti, una vera ghiottoneria, non solo a Natale. A Supino, non è Natale se non ci sono i “canascionetti”, fatti ancora in casa come una volta. Si tratta di dolci piuttosto semplici nella preparazione, impastati con ingredienti poveri facilmente reperibili, che un tempo si trovavano sempre nelle campagne.

dolci ciociari natalizi - mercatini

Questi dolci ciociari natalizi, si presentano con una forma simile al nordico raviolo, però dorati, con una consistenza friabile. Il ripieno consiste in castagne, ceci, noci, nocciole e miele, che una volta erano sempre nelle cucine dei contadini. L’impasto ottenuto è infine, e aromatizzato con un pizzico di noce moscata e una manciata di pepe. L’amalgama alla fine viene posta sulla sfoglia che poi si ripiega per creare tanti “canascionetti” poi cotti in forno.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

Dolci ciociari natalizi, una girandola di ghiottonerie per le feste! ultima modifica: 2018-12-13T09:00:47+00:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top