itFrosinone

PIAZZE QUARTIERI

Fermenti in comune, la bellezza cura e “belle rotatorie”

Fermenti in Comune - Rotatoria abbellita da un monumento

“Fermenti in comune”, siamo ai blocchi di partenza. La giunta comunale ha approvato la proposta progettuale; relativa alla partecipazione all’avviso “Fermenti in comune” pubblicato dall’Anci.

Fermenti in Comune

Il progetto, dal titolo “La bellezza cura”; vede la partecipazione dell’Istituto italiano per l’industria culturale. Esso intende quindi coprire le aree d’intervento nell’ambito di formazione e cultura; oltre che d’inclusione, uguaglianza e ambiente. L’obiettivo inoltre è quello di realizzare un laboratorio nazionale; di formazione artistico-professionale. Si vuole altresì usare i media audiovisivi; per rappresentare al meglio le iniziative che combattono il disagio. Parliamo nello specifico di un disagio fisico; psichico o sociale.

Fermenti in Comune - Sede Anci di Roma
fonte foto – Wikipedia – Carlo Dani – Attribution-Share Alike 4.0 International

L’attività laboratoriale, in questo momento storico, costituisce, infatti, uno strumento per abbattere quelle “gabbie”. Quelle oggi determinate dall’emergenza sociosanitaria; con lo scopo di diventare un modello di riferimento a livello nazionale e internazionale. Un fine anche attraverso l’organizzazione di residenze stabili. È previsto il coinvolgimento di giovani dai 18 ai 35 anni; che vogliano estendere le proprie conoscenze sociologiche. Parliamo di ragazzi che desiderano maturare competenze tecnico-professionali-artistiche; in un innovativo mix interdisciplinare.

Fermenti in Comune e La bellezza cura

Tutti i prodotti che andranno a confezionare dei corto e medio metraggi; ma anche documentari, docu-fiction, webseries saranno mirati. Avranno l’intento di raccontare un’iniziativa realmente attiva nel territorio. Oppure avranno come “nucleo tematico”; una qualche dinamica di disagio. Ciò porterà a una migliore conoscenza delle “buone pratiche culturali”, già presenti a Frosinone.

Fermenti in Comune - immagine di una Rotatoria Italiana

Si auspica di stimolare una rete di relazioni; tra associazioni culturali e attive nel sociale. Coinvolgendo centri di formazione qualificata; come l’Accademia di Belle Arti. Ciò consentirà inoltre la promozione culturale e turistica del territorio. L’intera cittadinanza e non solo il target del progetto sarà, quindi; coinvolta nelle attività di “La bellezza cura”. S’intende effettuare anche una serie d’incontri nelle scuole medie superiori. L’Accademia di Belle Arti e altri centri di formazione culturale e professionale saranno coinvolti quindi. I valori di sensibilizzazione culturale e di promozione sociale, dunque; avranno una spinta fortemente innovativa.

Sponsorizzazione delle rotatorie

E’ stato approvato l’avvio della procedura di sponsorizzazione con soggetti privati e associazioni; per la progettazione, la realizzazione e la cura di rotatorie sul territorio comunale. Si, provvedere alla realizzazione e cura di tre rotatorie; in Piazza De Matthaeis/ Via Tiburtina e Via Marco Tullio Cicerone. Sono in programma, inoltre, le operazioni di arredamento e cura della rotatoria in via Selva dei Muli.

Fermenti in Comune - Rotatoria con fioriere

A questo scopo, ci si vuole avvalere di procedure di sponsorizzazione; con soggetti privati e associazioni. Parliamo di soggetti terzi che assicureranno la copertura delle somme necessarie per l’intervento; mediante la stipula di contratti di sponsorizzazioni, senza onere alcuno per le casse comunali. E’ stata avviata, quindi, la procedura di sponsorizzazione con soggetti privati e associazioni; per l’esecuzione dei lavori finalizzati alla realizzazione, all’allestimento e cura delle rotatorie.

Fiori nelle rotatorie

Saranno quelle in Piazza De Matthaeis/Via Tiburtina e Via M. Tullio Cicerone; per l’esecuzione dei lavori finalizzati all’allestimento e cura della rotatoria in Via Selva dei Muli. Il Settore Ambiente e Mobilità è stato incaricato, quindi; dell’avvio della procedura di sponsorizzazione e scelta dello sponsor. Questa avverrà attraverso avvisi pubblici. Saranno specificati criteri; e modalità di selezione. A carico del privato anche l’obbligo di sostituire le essenze floreali colorate stagionali, almeno 3-4 volte all’anno. Nel contesto delle siepi sempreverdi ivi allocate; e sempre con l’obbligo di manutenzione a carico dello sponsor privato. Le operazioni previste sulle rotatorie, secondo il progetto, hanno l’obiettivo non solo di dare un volto nuovo e rispettoso del decoro alle aree coinvolte; ma sono finalizzate anche a implementare la sicurezza di automobilisti e pedoni. 

Fermenti in comune, la bellezza cura e “belle rotatorie” ultima modifica: 2021-01-27T09:47:23+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x