CONSIGLI UTILI COSA FACCIAMO

Guide Cicerone, perché la Ciociaria va tutta raccontata!

Guide Cicerone - foto Sotto Cicerone

Guide Cicerone, formata da guide turistiche abilitate, e un gruppo di professionisti che diffonde le eccellenze ciociare, essendolo per definizione.

abbazia - Abbazia

Si tratta di un lavoro appassionate e unico, specie se si svolge tra le bellezze italiane, e nel caso specifico nell’antichissima Regione Lazio. Qui è nata la “Civiltà Occidentale”, qui nel 900 a.C. combatteva la regina Camilla nostra progenitrice.

Guide Cicerone

Guide Cicerone, come dice il nome, da una derivazione della “vulgata romanesca”, il Cicerone è una figura che porta in giro un gruppo di persone per mostrargli la città. Naturalmente dietro la definizione c’è molto di più. Vi è una conoscenza del territorio, e va da sé una predilezione e un attaccamento particolare al proprio luogo d’origine. E’ un po’ mostrare con orgoglio da parte di ciociari, a persone che arrivano anche da molto lontano, ciò di cui sono molto fieri.

guida turistica - Guida Ciociara al lavoro

Parliamo delle nostre vestigia, dei castelli, basiliche, siti archeologici e tutto questo implicitamente sottintende una competenza specifica. Alcune guide turistiche sono estremamente preparate su pagine fitte della nostra “civiltà locale”, che impone di andare indietro di millenni, tra usi e costumi complessi e articolati. Basti pensare che si dice che in Italia ogni tredici chilometri cambia la cultura, e la ricchezza del territorio ciociaro lo testimonia appieno.

Francesca Casinelli e Guide Cicerone

La dottoressa Francesca Casinelli di Sora, sposata con tre figli, presidente del Centro guide Cicerone, vive questo settore e lo ha visto cambiare dall’epoca pre-internet. Più di vent’anni fa ha scoperto questo “mondo” quasi per caso, e ha lasciato tutto per buttarsi nell’impresa; scelta che a quanto pare rifarebbe. Tutto è iniziato quando in cartaceo seguì una pubblicazione editoriale riguardante una guida gastronomica della Ciociaria.

guide cicierone - Guida turistica al lavoro

All’epoca non c’era internet o comunque era agli albori e la Casinelli andò in tutti i novantuno paesi che compongono la Cociaria. In qualche modo si rese conto che esistevano “praterie inesplorate” e un universo da scoprire e raccontare.

guide Cicierone - Passaggio Pedonale

Il lavoro sembrava in salita poiché solo dieci comuni risposero subito attivamente. Oggi invece esiste una piena consapevolezza sull’importanza della promozione delle eccellenze locali, almeno dai professionisti. Al riguardo, ci sono turisti che arrivano dai luoghi più disparati.

Visitare la Ciociaria

Secondo la dottoressa Casinelli, al turista sovente non si possono non proporre le nostre mura ciclopiche, Montecassino, o la Certosa di Trisulti. Le bellezze antichissime d’Arpino colpiscono sempre il viaggiatore curioso e poi si cercano le eccellenze gastronomiche, i vini, i dolci locali, i ristoranti. Anche in questo la guida consiglia, e deve farlo bene, perché ogni eccellenza fa da collante, formando un insieme che deve riuscire piacevole, e armonico.

Guide Cicerone - Sagrestia con il frate

Insomma, il turista deve essere anche invogliato a tornare o comunque a parlare bene di noi! L’associazione guidata dalla dottoressa Casinelli consta di circa una trentina d’associati che accolgono visitatori non solo dai quattro angoli d’Italia, ma anche dall’estero. Cionondimeno la Ciociaria è ancora poco nota, e tutta da raccontare.

Guide turistiche in Ciociaria

Per diventare guida turistica serve la conoscenza di almeno due lingue straniere, che consentono di lavorare anche con i turisti provenienti da altre nazioni. Non dovrebbero mancare spiccate capacità relazionali per confrontarsi con persone provenienti da paesi e culture diverse, e per coinvolgerle durante le visite.

guide cicierone - Percorso guidato

Serve anche avere almeno un diploma di laurea triennale. Si tenga presente che a cadenza biennale, le Regioni e le Province autonome stabiliscono delle sessioni d’esame, tramite la pubblicazione di bandi. Quindi si può inviare la domanda e superando l’esame si consegue l’abilitazione alla professione. Infine si potrà essere inseriti nell’elenco nazionale delle guide turistiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Ragion per cui, avere la qualifica di guida turistica conseguita negli Stati membri dell’Unione Europea mette ai blocchi di partenza. La Ciociaria vi spetta, o come turisti o come lavoratori!

Fonte foto – guida turistica Francesca Casinelli/Pixabay

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Guide Cicerone, perché la Ciociaria va tutta raccontata! ultima modifica: 2019-11-29T08:00:00+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top