ARTE LO SAPEVI CHE

Il presepe più antico del mondo è in Ciociaria

il presepe più antico del mondo - Presepio su sarcofago

Il presepe più antico del mondo si trova in Ciociaria e precisamente nella località di Boville Ernica, in provincia di Frosinone.

Il presepe più antico del mondo - Boville Ernica
fonte foto – pagina uff. Facebook comune di Boville Ernica

Nel bellissimo e antico centro ciociaro, c’è un sarcofago paleocristiano, che si può visitare all’interno del Duomo di San Pietro Ispano. Sul sarcofago è scolpita l’immagine dettagliata e pregevole di un presepe, un reperto unico al mondo.

Il presepe più antico del mondo

Il presepe più antico del mondo è scolpito a rilievo su pietra su un sarcofago risalente al IV secolo d.C.. Il prezioso reperto si trova precisamente in una cappella sulla destra del presbiterio del Duomo, ed è stato rinvenuto all’interno di un’antica villa romana, sita in contrada “Sasso”.

Il presepe più antico del mondo - Bambino Gesu con San Giuseppe e la Vargine Maria
fonte foto – cleanpngfly.com

La sorprendente scoperta avvenne nel 1941, e dopo un attento restauro, qualche anno dopo, la “natività” ciociara prese posto in San Pietro Ispano. Questo presepe così antico, è prova tangibile della presenza del cristianesimo nel territorio del basso Lazio in un’epoca piuttosto remota. Cionondimeno, chi posa lo sguardo sul reperto, resta profondamente colpito dalla bellezza, dalla minuzia dei dettagli che hanno attraversato i secoli su pietra. Vediamo Gesù Bambino con i pastori adoranti, poi i re Magi che camminano verso la capanna per omaggiare il “Bambinello”. Osservando in silenzio, facendo scorrere lo sguardo, ammiriamo la stella cometa sulla sommità della capanna.

Natività in Ciociaria , ovvero il presepe più antico del mondo

Secondo le ricerche, il sarcofago ciociaro sarebbe stato scolpito in una bottega romana, intorno al III o IV sec. circa. Considerando le feroci e precedenti persecuzioni cristiane, riguardo il “presepe di Boville”, si tratta davvero di una delle primissime scene di Natività mai realizzate. Le prime espressioni artistiche della natività, risalgono tutte, infatti, al IV secolo, identificabili in taluni affreschi nelle catacombe cristiane.

Il presepe più antico del mondo - tondo con la Sacra Famiglia
fonte foto – cleanpngfly.com

Tutte le raffigurazioni s’ispirano ai Vangeli di San Luca e San Matteo, da cui hanno tratto notizia gli artisti. Ammirando il sarcofago di Boville, si resta stupiti dalla maestria della scultura, dalla definizione dei particolari che catturano la meraviglia del visitatore. Vediamo la stella sul lato destro della tettoia, ed il primo dei Magi la indica agli altri due guardandoli, esprimendo un messaggio di verità rivelata. Esistono nel mondo pochi reperti simili, e forse nessuno dettagliato e accurato come il sarcofago frusinate.

Il presepe di Boville Ernica

Secondo alcuni, il sarcofago di Boville rappresenterebbe anche una mappa astronomica, raffigurante la posizione delle stelle nella notte in cui arrivò Gesù. Riscontriamo dei punti, probabili indicatori di una mappa stellare. Osserviamo chiaramente scolpita una stella a sei punte, la stella di Davide. L’astro è il punto di congiunzione, quindi l’atteso segno tangibile della sua presenza astronomica nel cielo di Betlemme, alla mezzanotte del 25 dicembre. Sul sarcofago ciociaro, vediamo scolpita una grata che rappresenta due ante di un cancello, che sarebbe la “Porta del Paradiso”. Storie e leggende si sono mescolate nei secoli e nei millenni, tuttavia, come indicato tradizionalmente dal riferimento astronomico, sembra che gli allineamenti astrali siano veritieri. Molto probabilmente nel cielo sotto cui nacque il “Messia”, c’era la presenza della “supernova” o come la chiamiamo correntemente, la “cometa”.

Il primo presepe scolpito

Nella parte più alta dell’opera, vediamo come un nastro o fregio tenuto da due angeli, in cui s’individuano due episodi. Notiamo un episodio del Vecchio Testamento ed uno del Nuovo Testamento. Osserviamo tre bimbetti che esprimono diniego nell’adorare dei pagani, poiché attendono il Messia indicato dalle stelle. Vediamo anche i tre Magi che seguono la stella per giungere al Messia.

fonte doto di copertina – assessorato comune di Boville Ernica – Anna Verrelli

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Il presepe più antico del mondo è in Ciociaria ultima modifica: 2020-01-03T08:00:00+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top