NATURA NOI

La campagna di maggio in Ciociaria, e i lavori di primavera!

campagna di maggio - Pettirosso sul ramo

La campagna di maggio necessita di grandi lavori! “Il villano che dorme a maggio, digiuna in settembre”. Se non si curano i lavori di maggio, mese importantissimo per le coltivazioni, a settembre non ci saranno raccolti.

la campagna di maggio - Pomodori maturi

A maggio si semina il sorgo, mais, e barbabietola da zucchero. In caso di scarse piogge, occorre irrigare, e si effettuano i primi sfalci dei prati di liessa, polifiti e medicai.

La campagna di maggio e i Frutteti di maggio

Nella campagna di una volta maggio segnava l’inizio dei grandi lavori! Nel frutteto si attua la potatura verde dell’actinidia, delle drupacee, e pomacee; e il diradamento dei frutti delle drupacce. Si effettuano i trattamenti contro afidi, bolla, carpo casa, corineo, oidio e ticchiolature. Bisogna concimare il fragoleto con nitrato di sodio e poi pacciamare.

Campagna di maggio - Campagna frusinate

Da non trascurare l’influsso lunare sulle colture, che non ha un vero fondamento scientifico, ma si basa su secoli di pratiche di giardinieri, contadini e viticoltori. Sulle tracce di queste antiche tradizioni, la coltivazione praticata “secondo natura” si basa sull’eseguire i lavori nell’orto in armonia con le fasi lunari. L’esperienza ha così consentito di elaborare ogni anno un lunario, concentrato principalmente sul giardinaggio e l’orto, che elargisce consigli su quando seminare; piantare e raccogliere in base ai diversi cicli lunari.

Lavorare nel vigneto a maggio

Maggio è il mese in cui la primavera raggiunge il suo massimo splendore e il risveglio con l’esplosione di una fiorente bellezza. Gli alberi da frutto come pesco, melo, pero e susino, dovranno essere diradati dai frutti più piccoli perché malformati. Nel vigneto sono necessari i trattamenti antiporonosporici con ossicloruro di rame e con poltiglia bordolese. Se c’è, anche l’oidio e aggiungete zolfo bagnabile.

campagna di maggio - Fiori

Maggio è il mese ideale per trapiantare qualsiasi tipo di pianta, e per potare degli alberi da frutto, eliminare da ortaggi; fioriture e germogli e boccioli in eccesso (per consentire uno sviluppo ottimale di frutti e fiori). E’ il momento per disinfestare e concimare le piante in vaso ed i manti erbosi. Si trapianta anguria, cetriolio, melanzana, melone, zucca, zucchino, lattughe, porri, sedano, scarole, timo, salvia, melissa, santoreggia. Si semina in semenzaio il cavolfiore precoce, cavolo verza, lattughe e porro.

Basilico e carote

Si mette a dimora basilico, bietola, carote, fagioli, fagiolini, ravanelli,radicchio, prezzemolo, zucchini. Si incalzano fave, fagioli, piselli, melanzane, patate, peperoni e pomodori. E’ importante eliminare le malerbe e scacchiare i pomodori. Si possono mettere i tutori alle piante che lo necessitano e si pota il rosmarino. Nel giardino si piantano le conifere sempreverdi.

la campagna di maggio - Ortaggi raccolti

Ora è tempo di mettere a dimora la calendula, bocca di leone, impatiens, lobelia, agerasti, astri, zinnie; tutte nutrite con concime ricco di potassio. E’ bene ridimensionare camelie e gardenie. Si possono potare con luna calante e concimare i lillà. Si devono effettuare le pacciamature, i diserbi, trattamenti contro gli afidi. In giardino e balcone: sarà possibile portare all’esterno le piante da appartamento ed esporle in posizione ben soleggiata, e il prato dovrà essere concimato con ferro e azoto con luna calante. Con luna crescente In cantina: concludete l’imbottigliamento del vino.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

La campagna di maggio in Ciociaria, e i lavori di primavera! ultima modifica: 2019-05-17T09:00:10+02:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top