La Cattedrale di Santa Maria Assunta di Frosinone - itFrosinone

itFrosinone

CHIESE FESTE E SAGRE

La Cattedrale di Santa Maria Assunta di Frosinone

La cattedrale di Santa Maria - la cattedrale innevata

La cattedrale di Santa Maria Assunta di Frosinone, ha lontane origini paleocristiane. Si trova nel punto più alto del capoluogo ciociaro, e dal suo campanile, simbolo visibile da quasi tutta la città, si gode una visuale ampissima sui paesi limitrofi.

La cattedrale di Santa Maria e l’Immacolata Concezione

La chiesa si trova proprio nel sito corrispondente all’acropoli romana; sui resti di quello che era un tempio dedicato al dio Marte. Ci troviamo quindi sulla cima del colle dove sorgeva l’acropoli dell’antica Frusino. Si ritiene che sia stata cattedrale di un’antica diocesi frusinate che si sarebbe poi fusa con quella di Veroli nell’VIII secolo. La nostra cattedrale, denominata storicamente “Santa Maria ad turres”, probabilmente per via era delle antiche mura di difesa e relativi torrioni.

La cattedrale di Santa Maria - il reliquiario dei patroni

E’ stato in epoca medievale, che è stata eretta una nuova chiesa al posto della prima, ma in stile romanico. Al riguardo le più antiche testimonianze risalgono al 1147 d.C. Venne ampiamente rimaneggiata nel XVIII secolo e per i lavori; fu d’ispirazione la basilica di Sant’Andrea della Valle a Roma. Dell’edificio medievale rimane il campanile romanico, a tre ordini di finestre bifore. Tra corsi e risorsi storici, La Cattedrale ha subito ingenti danni.

Bellator Frusino

La Chiesa di Santa Maria Assunta, colpita soprattutto nella parte anteriore, sulla facciata, non ha perso però il suo troneggiante campanile, che di fatto ha subito un danno che è stato possibile restaurare. Una navata va completamente sfondata. Le bombe si abbattono anche sulla Piazza dinanzi alla chiesa, polverizzando gli edifici sul lato sud. Ricostruita quindi nel primo dopoguerra, anche grazie all’ingente contributo di emigranti canadesi; l’edificio segue ancora le linee dell’edificio originario.

La cattedrale di Santa Maria - Campanile di Frosinone

Salendo la scalinata in pietra, notiamo che essa si divide in sue sezioni. Quella inferiore ha tre portali precedenti ai bombardamenti a cui è sopravvissuta. Vi sono i frontoni e sei lesene; pilastri decorativi che sporgono con base e relativo capitello. Come dicevamo, troneggia accanto alla Cattedrale il bel campanile romanico del 1500. Vi è un cupolino a pianta ottagonale con tre ordini sovrapposti di bifore; con arco a tutto sesto, sorrette da colonnine in marmo bianco.

Il Campanile di Frosinone

Il campanile è alto 62 metri. Prima del secondo conflitto mondiale, le finestre del primo ordine erano murate, poi riaperte nel dopoguerra. Gli orologi rimasero fermi alle ore 22:10 dell’11 settembre 1943; data del grande bombardamento del capoluogo. Sulla cima del campanile c’era una sirena che avvisava i cittadini in caso d’incursioni aeree. Tale dispositivo rimase in funzione fino alla distruzione della centralina che la metteva in funzione sita nella rocca. Invece la bandieruola di ferro, vicina alla croce, sulla cupola del campanile, rimossa negli anni cinquanta, non è sta mai riposizionata.

La cattedrale di Santa Maria - San Silverio e Sant'Ormisda papi

In alto si apre un finestrone rettangolare che corrisponde alla navata centrale. La facciata vede delineato in alto un frontone triangolare. All’interno possiamo ammirare tre navate. Bellissimo è l’abside, caratterizzato da un grande mosaico. Possiamo ammirarvi l’Assunzione della Vergine, con ai piedi Papa Paolo VI. Inoltre, vi sono altre pregevoli opere pittoriche.

Diocesi di Frosinone Veroli Ferentino La cattedrale di Santa Maria

Vediamo dipinta la Madonna con Sant’Anna, San Giovannino e angeli del 1641. Un tondo pittorico, sopravvissuto agli eventi bellici, dipinto dal Sementi, discepolo di Guido Reni. La cattedrale custodisce inoltre delle opere d’arte contemporanea di Gisberto Ceracchini, Domenico Purificato, Eliano Fantuzzi, Giovanni Colacicchi; ma anche Luigi Montanarini, Manlio Sarra, che narrano la vita della Vergine e del Cristo. Poi, ai lati dell’altare maggiore, vi sono le statue in bronzo dei santi papi frusinati padre e figlio, Ormisda e Silverio, patroni della città. Infine, sulla cantoria in controfacciata si trova l’organo a canne, costruito nel 1957 dalla ditta Pinchi e ampliato nel 2015; a trasmissione elettrica, dispone di 19 registri su due manuali e pedale. La Chiesa divenne concattedrale di Veroli-Frosinone l’11 aprile 1965. È cattedrale della diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino dal 27 febbraio 1987. La cattedrale di Santa Maria Assunta si trova nel centro storico di Frosinone, in piazza Santa Maria.

Fonte foto – Simona Aiuti

© Riproduzione riservata

.

.

La Cattedrale di Santa Maria Assunta di Frosinone ultima modifica: 2021-12-08T07:00:00+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x