I FRUSINATI RACCONTANO FROSINONE

itFrosinone

pubbliredazionale CIBO NOI

La torta degli antichi romani rivive oggi in pasticceria

La torta deglgi antichi romani - Cassata Oplontis
Articolo promozionale

La torta degli antichi romani, da Pompei fino a noi è davvero incredibile. Anche i romani facevano delle torte, che quindi sono molto più antiche di quanto si possa immaginare. Non dimentichiamo che Frosinone era una città romana e dagli antichi romani oggi ci arriva un dolce!

la torta degli antichi romani - Poppea Sabina

Poppea Sabina

Il misterioso dolce di Oplontis, immortalato in un affresco, testimonia la bellezza e della raffinatezza dei nostri antenati. La torta di oggi, di Oplontis appunto, ha origini romane, e possiamo vederla con i nostri occhi in un affresco rinvenuto negli scavi di Oplontis. Questo affresco ha fatto il giro del mondo ed è uno spaccato del mondo “dolciario” degli antichi romani. Alcuni hanno ipotizzato i fichi come ingrediente principale di questa torta/cassata, e in attesa di altre scoperte archeologiche, possiamo gustare una torta antica.

La torta degli antichi romani

La torta degli antichi romani cattura l’attenzione. Ci troviamo nel territorio di Torre Annunziata, dove prima dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. sorgevano le città di Pompei ed Ercolano. L’antica zona suburbana pompeiana, venne sepolta durante l’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. La villa d’otium, è attribuita a Poppea Sabina, la seconda moglie dell’imperatore Nerone, ed è inserita dall’Unesco nel Patrimonio dell’Umanità.

la torta degli antichi romani - Mosaico romano

Si tratta di un’imponente e ricca costruzione residenziale, risale alla metà del I secolo a.C. ed è stata ampliata in età imperiale; momento in cui era in corso un restauro, proprio al momento dell’eruzione. Sui resti riccamente affrescati di queste mura spicca un affresco di un dolce, o una torta, che somiglia molto alla cassata siciliana. Su una parete, appoggiata su un triclinio, si può ammirare il raro affresco. L’interessante pittura della “torta romana”, decorata con frutta, è chiamata cassata di Oplontis.

Cucina ciociara antica e la cassata di Pompei

Alcuni pasticceri si sono cimentati nella ricostruzione degli ingredienti, al riguardo ci sono alcune versioni della torta/cassata, poiché non c’è una ricetta scritta. Proponiamo una versione che è possibile ricreare non solo in pasticceria, ma anche in casa. La “ricostruzione” della ricetta, si basa su un’analisi dell’affresco, tuttavia abbastanza credibile.

la torta degli antichi romani - una cassata di pasticceria

Prendete 1,5 kg di ricotta, 500 grammi di miele, 150 grammi di albicocche secche, 150 grammi di prugne secche, e 100 grammi di uva sultanina. Servono anche 100 grammi di noci sgusciate e spellate, 10 datteri, 50 grammi di pinoli, 150 grammi di farina di mandorle, e colore rosso alimentare. La frutta secca deve essere tagliata a dadini, tenendo da parte i datteri e qualche altro frutto per la decorazione. Bisogna cuocere le noci e e i pinoli con un po’ di miele, facendolo caramellare. Il croccante risultante serve per dopo, senza dimenticare di passare la ricotta al setaccio.

Ricetta della cassata

Conservate 100 grammi di ricotta per la copertura, mescolando il resto con miele a piacere. Questo composto va mescolato fino a renderlo cremoso. Si può aggiungere solo ora la frutta a dadini e il croccante di noci e pinoli. prepareremo la base della torta impastando la farina di mandorle col miele e il colore rosso, ottenendo il marzapane di un bel colore color rosso.

torta degli antichi romani - Dolci Romani

dolci che consumavano i romani nell’antichità, ancora diffusi nel frusinate

Ora possiamo foderare la teglia con della carta forno unta con un po’ di olio, stendendoci sopra il marzapane con il matterello. Bisogna fare attenzione che la sfoglia di marzapane sia abbastanza grande a coprire anche i bordi. Ora il ricco composto preparato va a riempire la teglia con la crema di ricotta, lasciando il dolce a raffreddarsi in frigorifero. Il giorno dopo, togliete con cura la carta, coprendo la torta con la crema di ricotta  tenuta da parte,  decorando a piacere con la frutta.

La torta degli antichi romani rivive oggi in pasticceria ultima modifica: 2021-01-14T08:00:00+01:00 da Redazione

Commenti

Commenti
To Top