Le botteghe e le attività storiche e l'importante tutela nel Lazio - itFrosinone

itFrosinone

ARTIGIANATO MEMORIA

Le botteghe e le attività storiche e l’importante tutela nel Lazio

Le botteghe e le attività storiche - Calzature Ciociare tipiche

Le botteghe e le attività storiche, da tempo reclamano l’attenzione che gli si dive. Si tratta per lo più di esercizi commerciali, legati ad un artigianato locale in via di sparizione. L’Italia è costellata di peculiarità e di eccellenze locali; che stentano ad andare avanti, per via di mille difficoltà, legate ai tempi moderni che viviamo.

Le botteghe e le attività storiche

Il nostro è un paese che vive molto di turismo e tutti adoriamo i negozietti di ceramiche locali; borse e sandali fatti a mano in cuocio, oppure gioielli. Tanti avranno comperato dei ricami, dei tovagliati, cappelli di paglia o degli abiti fatti a mano da piccole attività. In Ciociaria sono rimasto davvero in pochi a fare le ciocie, che ancora si usano per rappresentazioni e balli folkloristici; e questo fa riflettere molto.

Le botteghe e le attività storiche - Maniscalco al lavoro

Ecco tutto questo chiede tutela per non sparire. Le spese di gestione, le tasse e le tante fatture da pagare, incombono di “bottegucce” e modesti artigiani che sono di fatto un vero e proprio patrimonio del nostro ricchissimo territorio, sì, ma ricco spesso non di denari. Siamo ancora lontani da una tutela robusta e consolidata, tuttavia, la Regione Lazio sta cercando di prendere misure e contromisure.

Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione

Al riguardo, come dicevamo, il Consiglio regionale del Lazio ha approvato, con 29 voti favorevoli e 9 astenuti; la proposta di legge sulla Disciplina per la tutela e la valorizzazione delle botteghe e delle attività storiche. Si tratta senza dubbio, di un provvedimento importante; che tutela le attività più antiche e preziose del nostro panorama commerciale.

Le botteghe e le attività storiche - Panettiere che sforna il pane

Tuttavia, l’iniziativa non si limita a tutelare la situazione attuale; bensì si vuole lavorare anche per garantire il futuro dei piccoli artigiani. In questo modo si è espresso l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli. Secondo l’assessore, il provvedimento, provvidenziale e lungimirante, vuole promuovere e valorizzare le produzioni; le conoscenze e le pratiche di eccellenza. E’ importante per l’economia, quanto per l’arte degli antichi mestieri; tutelare botteghe e attività a conduzione familiare a rischio di estinzione.

Assessore Paolo Orneli

Si è deciso d’intervenire con un’iniezione di liquidi che ammonta a 2,4 milioni di euro; destinati a sostegni per gli esercizi delle antiche botteghe e delle attività storiche. Sono anche tra l’altro previste, attività di formazione; rivolte ai giovani aspiranti artigiani che intendono investire il proprio futuro su questo settore. Quindi, si lavora non solo per tutelare le vecchie attività storiche; ma si cerca di tessere una rete di formazione, protezione e tutela, per i giovani che intendono intraprendere la via dell’artigianato.

Le botteghe e le attività storiche - Ceramiche artigianali

Sempre l’assessore Orneli, ha voluto ringraziare la consigliera Marta Leonori; che è stata di fatto la prima firmataria della legge in questione. Ma anche tutto il Consiglio Regionale per il lavoro svolto fino ad oggi; che ci ha portati ad approvare un provvedimento importantissimo per il rilancio dell’economia, e direi del turismo della nostra regione.

© Riproduzione riservata

Foto di copertina – Leo Fulviosky

 

 

Le botteghe e le attività storiche e l’importante tutela nel Lazio ultima modifica: 2022-01-21T07:00:00+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

😂

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x