I FRUSINATI RACCONTANO FROSINONE

itFrosinone

COSA FARE COSA VEDERE

Le grotte di Pastena, un incanto da non perdere

Le Grotte di Pastena - immagine di Pastena Turismo

Le Grotte di Pastena sono un luogo magico e incantevole, noto dal1926. All’epoca, il barone Carlo Franchetti le esplorò per primo. I primi visitatori invece, poterono accedere alle grotte già dal 1927; oggi note sicuramente come  tra le più belle, e complesse da esplorare e studiare dagli esperti.

Le Grotte di Pastena

Ci troviamo nella bella e verde Ciociaria, presso Pastena, in provincia di Frosinone appunto; dove la natura ha creato incredibili forme d’erosione, stalattiti, stalagmiti e pianure comunicanti attraverso atavici laghi carsici. Le Grotte di Pastena affascinano moltissimi visitatori, spinti non solo dalla passione per il naturalismo ma anche dalla curiosità di vedere tanta meraviglia e suggestione, in una valle verde, e in un paese caratteristico, lontano dal caos cittadino.

 Grotta - esempio di grotte

Le cavità, sono suddivise in due rami; quello “attivo” inferiore e quello “fossile” superiore. Quest’ultimo è definito fossile, per via del processo di stillicidio interrotto da diverse decine di migliaia di anni. In Ciociaria ci sono altre zone carsiche, e possiamo fare riferimento anche alle Grotte di Collepardo, al Pozzo d’Antullo, e al lago di Canterno. Tuttavia a Pastena, esiste un paesaggio tipico, paragonabile al Carso Friuliano. Le Grotte sono collocate all’interno della catena dei Monti Ausoni.

Le Grotte di Pastena e il fenomeno carsico

Esse si sviluppano per una lunghezza di quasi un chilometro. Nelle grotte sono stati rinvenuti molti reperti archeologici, riguardanti offerte rituali e sepolture preistoriche, ovvero età del Bronzo e Neolitico. I reperti sono ancora in corso di studio. Di notevole interesse comunque è il ritrovamento di un’ascia e di un pugnale in bronzo risalenti alla media età del bronzo; sul fondo di uno dei laghetti interni al ramo attivo delle grotte.

le Grotte di Pastena - Grotte in dettaglio

L’itinerario turistico, prevede un passaggio dalle sale del ramo inferiore; in cui c’è un fiume sotterraneo e dal lago blu. Poi si passa alle sale del ramo superiore, in cui si vedono significative concrezioni; infine si possono ammirare suggestive sale delle meraviglie e delle colonne. Si può accedere con comodi sentieri che permettono di ammirare, alla luce dei riflettori, tutte le meraviglie di questo mondo sotterraneo. L’ingresso alle grotte è segnato da una cortina di stalattiti policrome.

Itinerari in Ciociaria

Si procede visitando ben dieci sale, caratterizzate da nomi di fantasia, legati alla storia del luogo. Possiamo ammirare oltre alle stalattiti e stalagmiti, anche laghetti, scroscianti cascate, merletti di calcite che fanno volare la fantasia. Naturalmente, tutte le visite sono condotte da guide esperte. Si può raggiungere le Grotte di Pastena, percorrendo l’autostrada del Sole Roma – Napoli (A1); uscendo al casello di Ceprano. Poi si procede per Falvaterra, raggiungendone il centro.

Le grotte di Pastena - Concrezioni in una gotta

Si prosegue quindi per Pastena passando per il Piano “Madonna delle Macchie”, Qui si attraversa un piccolo ponte, ovvero il fiumicello “Fosso Mastro”. Raggiunta Pastena si prosegue verso Castro dei Volsci, e dopo 4-5 km, si svolta a destra; arrivando al piazzale delle Grotte. Per chi viene dal mare, si deve percorrere la s statale Appia; oltrepassare Fondi, Lenola e raggiungere Pastena. Le Grotte sono gestite dal Consorzio Grotte Pastena e Collepardo.

Info per le Grotte nel basso Lazio

Una curiosità interessante è che Alberto Sordi girò in queste grotte, alcune scene per il suo film Sono un fenomeno paranormale. Inoltre, nelle grotte ciociare di Pastena è stata girata una scena del film “Fantozzi va in pensione”. Infine, nel 2014 l’attore Terence Hill, è stato in queste grotte, per girare alcuni ciack della serie televisiva ad “Un passo dal cielo. Indirizzo: Via delle Grotte, 03020 Pastena FR. Si accede dalle ore ‘ alle 19 della sera. Telefono: 0776 546322. L’accesso in grotta è esclusivamente con guida ed in gruppi di massimo 12 persone; estensibile a 20 nel caso di presenza di più nuclei familiari o comunque di persone non soggette a distanziamento interpersonale. Orario di partenza visite guidate: 10:15 – 11:45 – 13:15 – 14:45 – 16:15 – 17:45
E’ consigliata la prenotazione

fonte foto di copertina – pag. uff. Facebook Pastena Turismo

Le grotte di Pastena, un incanto da non perdere ultima modifica: 2020-07-22T07:00:00+02:00 da Simona Aiuti
To Top