Mamme italiane, ma anche donne, il codice rosso le difende? - itFrosinone

itFrosinone

ASSOCIAZIONI VALORI ED EMOZIONI

Mamme italiane, ma anche donne, il codice rosso le difende?

Mamme italiane - Bambino Con La Mamma che lo bacia

Mamme italiane che oggi vogliamo celebrare con fiori e cioccolatini, ma le difendiamo abbastanza? Abbiamo parlato con rappresentanti delle forze dell’ordine che ogni giorno devono intervenire, per richieste d’aiuto; incontrando tantissime madri che cercano protezione.

Mamme italiane

Da qualche anno ci si avvale del famigerato “codice rosso” e forse è già tempo di estrapolare qualche interessante esperienza da chi è “al fronte”. Possiamo tirare alcune somme e capire se è efficace o meno. Esplorando, emerge in modo chiaro, che regalare un’azalea è un bel gesto, ma le madri in difficoltà, hanno bisogno di ben altro.

1522 - numero di richiesta di aiuto

Quando i Carabinieri intervengono per una richiesta d’aiuto per minacce o per qualsiasi situazione, anche meno grave; devono trattare il caso sempre come “codice rosso”; così come si fa con atti molto più gravi che includono percosse o atti persecutori gravi. Da quando è entrata in vigore questa legge, in alcune zone ci sono anche 30 allarmi al giorno; pari al numero di casi che vengono immediatamente segnalati in Procura dalle forze dell’ordine. Sembra che questo però, spesso impedisca di concentrarsi sui casi molto più gravi.

Mamme italiane in difficoltà

La situazione rischia di finire in stallo e forse bisogna accelerare le pratiche e dare più supporto alle vittime. Sembra che i tribunali s’ingolfino a causa dei numerosi casi che si affastellano velocemente; non riuscendo ad arrivare alla celerità dovuta e necessaria. Ogni volta si dovrebbe sentire la presunta parte offesa entro tre giorni; ma il magistrato tende a delegare alla polizia giudiziaria.

Mamme italiane - Stazione Dei Carabinieri con donna

Carabinieri e Polizia si rendono conto della situazione, ma è solo il magistrato che può allontanare il “presunto aggressore”. Ragion per cui, tutto si diluisce nel tempo, con evidenti rischi che permangono per tante donne. Orbene, nella realtà dei fatti, la vittima sarà risentita di nuovo dalla polizia (entro tre giorni), perché praticamente tutte le Procure  hanno già dato disposizione; visto che la legge non lo vieta, di delegare questo “risentire la vittima entro tre giorni” alla polizia (o ai carabinieri).

Codice rosso

Dalle denunce delle Procure però l’accumulo di casi come vediamo, non porta alla rapidità nella procedura. Anche questo era già stato segnalato dalle associazioni prima che il Codice Rosso fosse varato. Uno dei punti focali è proprio la mancanza di fondi; poiché senza poter incrementare il personale o fare corsi specifici di formazione, si ottiene poco.

Mamme italiane - Mamma Con Mascherina con bimbo in braccio

Qui interviene ad esempio il lavoro importante dei Carabinieri, che rendendosi conto delle situazioni di criticità; chiedono se la donna, spesso anche con più figli, desideri andare in una struttura protetta. In questo caso, la donna talvolta se la sente, altre volte no. Questo è uno dei punti deboli, perché mancano dei luoghi di “approdo” sicuri per donne che fuggono da un pericolo costante. Parlando con i Carabinieri, emerge che i provvedimenti psicologici per chi aggredisce; come terapie da seguire, non possono essere tempestivi.

Violenza di genere

Solo in fase processuale, sovente per evitare pene più severe; c’è chi acconsente a seguire una terapia per il controllo della rabbia e quant’altro. Il “codice rosso” è certamente un punto di partenza importante, ma bisognerebbe snellire tante procedure e fare degli “aggiustamenti” concreti.

Mamme italiane - Scarpe Rosse Plateau che evocano il femminicidio

In ultima analisi, in un cesto regalo per la festa della mamma, oltre a fiori e cioccolatini, serve qualcosa di più. E’ evidente che le madri sono ancora in affanno sul versante della violenza di genere; e occorrono più strutture di aiuto, più fondi e più personale specializzato che le supporti.

Mamme italiane, ma anche donne, il codice rosso le difende? ultima modifica: 2021-05-08T08:00:00+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

¡Invitamos a la comunidad a leer la nota!

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x