I FRUSINATI RACCONTANO FROSINONE

itFrosinone

FESTE E SAGRE LO SAPEVI CHE TRADIZIONI

Carnevale in Ciociaria, tra radeca e filastrocche!

carnevale in ciociaria - Carnevale al Giardino

Carnevale in Ciociaria è da sempre una cosa seria, sicuramente anche la festa più sentita. Nondimeno, nella nostra terra frusinate, ogni festività ha sempre avuto la caratteristica d’essere festeggiata con manifestazioni popolari vissute in piazza tra processioni, bande, canti e balli.

Carnevale in Ciociaria

Dunque, le mangiate di fini fini sono immancabili e poi si balla il “saltarello”! Orbene, fino alla fine dell’ottocento e anche agli inizi del novecento, nei paesi di Ceccano, Morolo, e anche a Pofi, durante il giovedì grasso era un delirio. Si organizzavano delle vere e proprie corride popolari non molto dissimili dalla mitica e famigerata corsa dei tori di “Pamplona”.

Carnevale in Ciociaria - foglia Agave
agave simbolo frusinate

Il millenario culto apotropaico del fallo, che a Frosinone è rappresentato dalla “Radeca”. La foglia d’agave, brandita in alto dal popolo che scaccia e distrugge il male, rappresentato dal fantoccio, è un simbolo irrinunciabile. Il generale, infine, rappresenta quindi l’invasore francese del 1798, a cui viene dato fuoco.

Carnevale in Ciociaria

“Daglie Giardine fine a Sant’Antonie
‘uanne scappènne squadre ammascarate.
S’ammucchiene ‘ucine l’una all’altra
pe’ rispariàrse, lèste, da ‘gne parte.
Apo’ se fau attorne a glie nutàre;
aglie ‘ngegnere i pure aglie cinciàre.
A mastre Titta accome aglie aucàte.
So’ una, dùie o dieci radecàte
a chi è attuccàte, sitte, da sta’ assotte.
S’abbiene de corsa aglie purtone,
pe’ sotte aglie Pilune, a Campagiorne…
S’appòntene ‘uscina aglie barile
purtate appresse a Carnuale
‘na bìuta de fretta agli bucàle.
la ‘uocca ch’è stuàta ‘nche la mane…
i ècque la baldoria se renfòca!
Esseglièssegliessegliè!
Recàlene sfunàte i aglie ‘mpruise
daglie Scalone a Piazza Garebaldi!
Mò fau circhie attorne a glie duttore
scupierte senza radeca pe’ uia!
Ce allìscenela schina tutte ‘nsieme!
Ma chiglie nen se stizza i anze strilla:
“Uiua la radeca!… I’ bbon Carneuàle!”
…I attòcca pure a ‘Ntonte gli Stagnare
cà sta legge, se sa, pe’ tutte è uguale!”

Ercole Marino Martire

Carnevale in Ciociaria - Radeca con il fantoccio
fonte foto – Simona Aiuti

Il Martedì grasso Frusinate

Carnuale uiecchie i pazze, / s’è ‘mpegnate glie matarazze,
i la moglie pe’ dispiette / s’è ‘mpegnata glie scallaliette.
Essegliè, essegliè, essegliè…
I s’è ammusciata la radeca
nen s’ aradrizza chiù!
Carnuale è ‘ne bon’ ome: / tè la faccia de galantome,
uà gerenne pe’ Frusenone / pe’ magnasse gli maccarune.
Nui che seme urtulane /i sapeme bene culteuà,
piantereme la rauanella / viva sempre la radechella!
Essegliè, essegliè, essegliè…
I s’è ammusciata la radeca
nen s’ aradrizza chiù!
poporopopòpoporopopòpoporopopòpoporopopò

Carnevale in Ciociaria, tra radeca e filastrocche! ultima modifica: 2020-02-25T08:00:00+01:00 da Simona Aiuti
To Top