NOI STORIA

“Marocchinate a teatro”, restituendo verità a quelle donne

Marocchinate a teatro - Vincenti in scena

fonte: youtube

“Marocchinate a teatro”, qualcosa che evoca pagine di storia celate, nascoste e quasi dimenticate, da chi per vergogna le aveva quasi rimosse.

marocchinate a teatro - Cristicchi

Cristicchi- fonte Wikimedia

Ora quei fogli si scrollano la polvere e risultano talmente inverosimili che si stenta a credere, eppure è accaduto. Cifre terribili, crimini efferati; uomini e donne trucidati che reclamano un barlume di giustizia. La vicenda è oggi una rappresentazione teatrale, e Ariele Vincenti porta in scena un testo scritto con Simone Cristicchi; diretto da Nicola Pistoia, con le musiche di Marcello Corvino, narrando con dolore il dramma che ha distrutto molte vite.

Marocchinate a teatro e fronte di Montecassino

Dobbiamo tornare ai giorni topici, successivi allo sfondamento da parte degli alleati della linea di Montecassino, ultimo bastione tedesco. Ogni medaglia ha il suo rovescio e la liberazione per tante donne fu una sciagura che segnò le loro vite, e spezzò quella di altre.

marocchinate a teatro - Donna Che Piange reclinata

Si stavano dibattendo gli ultimi colpi di coda di un conflitto terribile. L’Italia stordita era forse libera, ma a buona parte della popolazione del basso Lazio costò cara questa liberazione. “Aspettavamo ji salvatori… so’ arrivati ji diavoli!” La rappresentazione teatrale, è come asfalto sulla carne viva, ma vivere quelle tavole di palcoscenico serve più di un monco libro di storia. Si torna indietro nel tempo, riaprendo vecchie ferite che donne molto anziane hanno avuto il coraggio di raccontare. Qualcuno ha detto che hanno mentito; perché una centenaria avrebbe dovuto raccontare d’aver subito simili sevizie? Come avrebbero potuto persone lontane tra loro, raccontare fatti del tutto simili?

Moravia e Vittorio De Sica

Eravamo nella Ciociaria del ’44, e oggi come fece Vittorio De Sica, o Moravia prima, per non dimenticare le migliaia di vittime serve anche il teatro. In Ciociaria si è solo tanto mormorato di quelle violenze, e tanti in altre zone d’Italia, non le conoscono affatto. Nella narrazione, siamo in un paese della Ciociaria e Angelino, pastore locale, ci racconta la vita semplice prima della guerra; quando si aveva poco, si era felici e non lo si sapeva.

marocchinate a teatro - Donna Sofferente

Come una furia spaventosa, l’arrivo delle truppe marocchine, aggregate agli alleati francesi, sconvolsero, distrussero, e violarono le donne. Le truppe nord africane ottennero come “diritto di preda” un numero incredibile di donne ciociare. Cristicchi e i suoi raccontano quelle terribili cinquanta ore di violenza, abusi, omicidi, razzie di oro, cibo e animali sgozzati in spregio. Tuttavia furono soprattutto le donne a subire le violenze peggiori.

Revisione storica delle marocchinate

La marocchinate a teatro, recitando, dando voce a quelle vittime non è solo un dovere, ma il bisogno di rimettere a posto alcune pagine di storia. Sono state migliaia le donne che furono stuprate e uccise nella primavera del ’44, dai soldati marocchini.

marocchinate a teatro - Donna Che Prega

Tra queste c’è Silvina la moglie di Angelino, che diventerà anch’essa una “Marocchinata” . Oltre agli autori e alla regia, ricordiamo i costumi Sandra Cardini, disegno luci Marco Laudando, le voci Elisabetta De Vito, Massimo De Rossi, Aurora Guido, e l’aiuto regia Teodora Mammoliti, Produzione di Corvino Produzioni. Ora la politica si sta occupando del caso, e la magistratura è al lavoro. La Ciociaria attende giustizia. Prossima data Sala Teatro Sala Umberto è in Via della Mercede, 50, 00187 Roma il 25 aprile

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

“Marocchinate a teatro”, restituendo verità a quelle donne ultima modifica: 2019-04-18T08:00:23+02:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top