I FRUSINATI RACCONTANO FROSINONE

itFrosinone

CICERONE MONUMENTI

Il castello di San Tommaso, a Monte San Giovanni Campano

il castello di San tommaso -Monte San Giovanni in veduta panoramica

Il castello di San Tommaso, ovvero di Monte San Giovanni Campano, dall’aspetto medievale, risale alla fine del X secolo,  si presenta con due torri; una pentagolare ed una quadrangolare. Esso si trova nel cuore della Ciociaria, ed è noto appunto per la torre in cui avvennero fatti miracolosi. Il castello si trova in Via Corte, 303025 Monte San Giovanni Campano (FR) Percorrendo l’autostrada le uscite più vicine sono: Ceprano A1 autostrada del Sole; Milano-Napoli, 11,10 kmdal centro. Ucita Frosinone autostrada del Sole Milano-Napoli 16,46 km dal centro.

Il castello di San Tommaso

Nel XIII secolo, all’interno del castello, all’epoca proprietà dei conti d’Aquino, fu rinchiuso dai familiari San Tommaso. Accaddero eventi prodigiosi nella torre di prigionia del Santo, rimasta nella storia. Nondimeno, per la sua posizione strategica, il maniero, ha svolto, per secoli la funzione di difesa dei confini meridionali dello Stato Pontificio. Il palazzo ducale, dapprincipio constava di cinque piani.

il castello di San tommaso -San Tommaso D'aquino e la torre

I tre piani superiori furono demoliti in seguito ai danni subiti dai terremoti. Sulla facciata principale, i muri in pietra locale, presentano uno spessore di oltre 2 m alla base. Nei sotterranei si conservano le carceri, con scritte dei carcerati sulle pareti. Al piano sovrastante, si conserva l’antico alloggio del carceriere, per il quale è previsto l’uso come biblioteca. Si conservano inoltre due stanze, di prigionia di san Tommaso d’Aquino; quella più interna, dove il santo era rinchiuso, è stata trasformata nel XVI secolo in cappella.

Il castello di Sa Tommaso ovvero il castello di Monte San Giovanni Campano

Gli ambienti si raggiungono salendo una ripida gradinata per mezzo di un portale. Nella cappella vediamo un pavimento di maiolica turchina e bianca a scacchiera. L’altare è sormontato da un trittico su tavola del XVI secolo di scuola napoletana, che rappresenta episodi della vita del santo. Sul piazzale di Corte prospetta la torre maschia, a pianta quadrata e risalente al XII secolo.

il castello di San tommaso - Castello Di Monte San Giovanni Campano dall'entrata

I muri del castello, sono spessi 3,30 m alla base e la torre è circondata da un bastione a scarpata, ha  aperture per bocche da fuoco. A nord-est del complesso s’innalza la torre pentagonale, attribuita al XIII secolo; con grande finestra ad arco ogivale sul lato verso l’interno del castello. Gli ambienti ospitano mobili antichi di stile e provenienza varia. Al di sotto della torre è presente un battistero. Fra le due torri esisteva una comunicazione sotterranea. Un passaggio sotterraneo conduceva dalla torre pentagonale.

Castelli nel Lazio

A poca distanza dalla torre pentagonale, sorge un palazzo di stile rinascimentale; che si presenta come un corpo a sé stante; che conserva i saloni dei conviti, della musica, dei giochi e la taverna, con decorazioni, mobili e suppellettili. Dall’atrio, uno scalone marmoreo conduce agli appartamenti nobili. Le scale d’accesso alla chiesetta di S. Tommaso presente nella struttura; sono allo stesso modo realizzate in calcestruzzo come i particolari degli archi di accesso al Castello.

il castello di San Tommaso - Merlature in prospettiva

Tra corsi e ricorsi storici, guerre e terremoti, nel 1832 il castello passò ai conti Lucernari; e nel 1870, dopo l’annessione al Regno d’Italia, divenne sede della pretura mandamentale. Come dicevamo, San Tommaso d’Aquino venne tenuto prigioniero dai suoi familiari nel castello per due anni; dal 1244 al 1245. Ciò per impedire che diventasse umile frate, e farlo invece diventare, secondo la volontà paterna; futuro abate di Montecassino come lo era stato un suo zio.

Castelli e itinerari del lazio

Durante la prigionia, per tentare Tommaso, introdussero nella sua stanza una giovane donna saracena discinta e provocante; ma il santo la scacciò con un tizzone ardente. In seguito a questa prova cadde in un sonno profondo durante il quale gli comparvero in sogno due angeli. Costoro lo cinsero con il cordone della castità; liberandolo per sempre dagli istinti sessuali, affinché potesse dedicarsi completamente agli studi teologici. In seguito il santo sfuggì alla prigionia calandosi con una corda da una finestra.

fonte foto: pag. uff. Monte San Giovanni Campano

Il castello di San Tommaso, a Monte San Giovanni Campano ultima modifica: 2020-07-01T07:04:00+02:00 da Redazione
To Top