CIBO TRADIZIONI

La Pigna ciociara, il dolce pasquale amato nel frusinate

la pigna ciociara - in foto Le Pigne Ciociare appena impiattate

La Pigna ciociara è un dolce piuttosto semplice e tradizionale che a Pasqua ha sempre dato molta allegria, specialmente nelle campagne, dove ancora sopravvive. La colazione del mattino di Pasqua, non è solo speciale perché è domenica, ma è molto di più!

La pigna ciociara - Super Pigna di grandi dimensioni

Dopo la Resurrezione, sciolte le campane, c’è come un senso di speranza, rinascita e voglia di famiglia. Un tempo nelle campagne, dove la vita era dura e non si mangiava carne tutti i giorni, la fine della Quaresima era molto sentita.

la pigna ciociara - tipica Colazione Pasquale

Tutte le famiglie si riunivano, attorno alla Pigna ciociara, caffellatte, dolcetti, pizza pasquale, salame, uova sode benedette, coratella d’agnello e mentuccia; dimenticando il digiuno e le penitenze quaresimali. Per Pasqua tutte le pasticcerie, e i supermercati sfornano la Pigna e tante donne per tradizione la preparano in casa.

La Pigna ciociara dal basso Lazio fino a noi

La Ciociaria, terra di antica tradizione contadina, e i forni dei panettieri hanno visto tante donne portare dai fornai questo dolce a cuocere. La Pigna ciociara, è un dolce molto significativo, e preparato tradizionalmente, specialmente nella parte del territorio che un tempo era parte del Regno di Napoli; un dolce antico di Pasqua che sembrerebbe avere proprio origini campane. Nonostante la nascita, la Pigna ciociara sembra un po’ un panettone ingentilito e colorato.

La pigna ciociara - Pigne Con Uova di Pasqua

Si tratta di un impasto piuttosto semplice, composto per lo più di farina, uova, zucchero, lievito madre di pane, oppure originato dalla fermentazione dello yogurt. L’aroma interno è dovuto a essenze liquorose, ma si può insaporire anche con canditi, vaniglia, o semi d’anice. La Pigna ciociara è un dolce semplice da preparare, tuttavia richiede tempo e attenzione per una buona riuscita.

Ricetta della Pigna ciociara

Alcuni usano il lievito di birra, o anche il lievito per dolci istantaneo, e le varianti portano ad avere un dolce più o meno soffice, più alto o più basso; anche se per i puristi non c’è pigna soffice, poiché dovrebbe essere sempre compatta come un ciambellone.

La Pigna Ciociara - immagine di pigna fatta in casa

Alcuni le danno una forma a torta classica, altri a ciambella; però questo dolce deve avere tassativamente quel suo profumo inconfondibile, e non somigliare a nessun altro dolce, ma deve ricordare solo e soltanto la Pasqua. Ma vediamo la ricetta classica, che non è affatto difficile per i pasticceri provetti che vogliono cimentarsi. Prendiamo tre uova, 200 g di zucchero, 150 g di lievito madre, oppure usate quello con cui vi trovate meglio; l’importante è che sia di buona qualità per un’ottima riuscita.

Preparazione della Pigna ciociara

Per un’ottima riuscita, procuratevi 50 gr. di strutto, 50 ml di latte intero, e 50 ml di liquore come sambuca, martini, o strega a piacere. Procuratevi anche una bacca di vaniglia da spellare, un po’ d’arancia grattugiata, della cannella, e almeno gr. 500 g di farina. La pigna ciociara dovrebbe contenere dei canditi, che sembra non incontrino troppo gradimento, quindi regolatevi.

la pigna ciociara - in foto immagine di Porzione Di Pigna

Alcuni nella pigna mettono dentro della frutta candita vera e propria grande, ma dipende dal gusto personale. Infine, decorate con zucchero a velo, e tanti confettini colorati. La preparazione deve essere accurata in una cucina calda, senza correnti d’aria, e il forno deve essere acceso un po’ prima; è un po’ il segreto! Dovete impastare come per un ciambellone e lasciare che la pasta ricresca a dovere.

Colazione di Pasqua

Quanto deve cuocere? Ogni forno è diverso dall’altro, quindi dovete regolarvi, ma tenete presente che la Pigna ciociara cuoce come un ciambellone molto compatto e deve crescere; guai se la pigna è bassa! Cari pasticceri provetti, quando infornerete la Pigna ciociara, si sprigionerà nella cucina un profumo tipico che noterete unico e non somigliante ad altri dolci!

la pigna ciociara - Pigna Di Pasticceria nella foto

Sarà un odore dolce e delicato, come si conviene al dolce tipico della colazione di Pasqua. Servite la Pigna fredda, accompagnata con caffellatte o caffè caldo, uova, salame e quant’altro, e sarà più dolce la Pasqua con la vostra famiglia o con chiunque vorrete.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

La Pigna ciociara, il dolce pasquale amato nel frusinate ultima modifica: 2019-04-11T08:00:06+02:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top